Cosmetici per pazienti in cura oncologica: consigli pratici

Le cure oncologiche causano effetti cutanei collaterali di varia natura. Un aiuto per limitare i danni è dato dall’utilizzo di prodotti che rispettano le esigenze della pelle sottoposta a terapie farmacologiche antitumorali.

Prevenire e contenere i danni cutanei causati dall’aggressività delle cure oncologiche è molto importante per una più alta sopportazione della terapia e un miglioramento della qualità di vita del paziente.

Tumore e pelle: danni collaterali

Le terapie oncologiche necessarie alla cura delle neoplasie colpiscono determinati fattori di crescita delle cellule tumorali che però sono presenti anche nelle cellule della pelle, causando danni e lesioni di varia natura al nostro organo più esteso.
I disturbi più diffusi della pelle in terapia antitumorale (radio, chemio e farmaci “biologici”) sono secchezza cutanea, colorito spento, prurito, infiammazioni, dermatiti, follicoliti e rush cutanei.
Capita spesso che i pazienti risentano fortemente di questi danni collaterali, sia da un punto di vista fisico, sia psicologico, per cui è bene non sottovalutarli.

Cosmetici per pazienti in cura oncologica: consigli pratici

Parlando di prodotti cosmetici, viene naturale rivolgersi ad un pubblico femminile ma, ovviamente, i consigli valgono anche per gli uomini.
Alle pazienti in cura oncologica viene consigliato di seguire una routine di bellezza ad-hoc per contrastare il più possibile i danni cutanei collaterali.

Alcuni consigli pratici:

- Detergenza delicata: per evitare la secchezza cutanea, bisogna presentare molta attenzione ad utilizzare prodotti per la detergenza che contengano tensioattivi non aggressivi, dal basso potere schiumogeno, per salvaguardare il film idrolipidico.

- Idratazione e nutrimento: di estrema importanza al fine di contrastare secchezza, prurito, infiammazioni e opacità è l’applicazione di prodotti cosmetici dalle proprietà fortemente idratanti e nutritive, che idratino la pelle in profondità andando a ripristinare l’equilibrio idrico.

- In caso di prurito e rossori: non utilizzare saponi e talco profumati, deodoranti, lozioni o profumi per non aumentare l’infiammazione, evitare bagni in mare e in piscina sino a quando la reazione non è passata.

- Limitare l’esposizione al sole e applicare creme solari ad altro fattore protettivo, con filtri solari non chimici.

- Da evitare creme a base di sostanze esfolianti e irritanti come acido glicolico, alfa-idrossiacidi.

Marzia Clinic: alleata della pelle in cura oncologica

Marzia Clinic, sostenitrice della ricerca sui tumori e di iniziative in favore dei pazienti oncologici, consiglia tre prodotti della linea Petali di Luce che possono essere utilizzati come routine giornaliera in massima sicurezza:

- Detergente 2Phase Clean: emulsione ricca e leggera studiata per detergere la pelle di viso, collo e décolleté in profondità preservandone l’ottimale livello di idratazione.

- Crema viso Bright Day Gel Cream: emulsione giorno leggera dalle molteplici proprietà idratanti, elasticizzanti, illuminanti, antiossidanti, con filtri solari fisici.

- Crema corpo Collagen Sculptur Body O2: emulsione corpo che agisce contro lo stress cutaneo, garantendo ottimi livelli di idratazione, stimolando i processi di riparazione cutanea.

La profumazione dei prodotti è priva di allergeni.

Marzia Clinic è orgogliosa di essere presente con questi tre prodotti alle giornate che Salute allo Specchio organizza all'interno dell'Ospedale San Raffaele di Milano per la cura delle pazienti, oltre che in altri ospedali di tutta Italia che aderiscono a questo progetto. 

Se sei interessata ai tre prodotti della linea Petali di Luce, adatti a donne con patologia oncologica in corso di trattamento contatta il centro Marzia Clinic più vicino a te.

 

Devi effettuare il login per inviare commenti

certificazioni

    

 

Privacy Policy
Back to top