Come proteggere la pelle dall'inquinamento atmosferico?

Le soglie di concentrazione media di inquinanti nell’aria, purtroppo, non sono destinate a diminuire nel breve periodo poiché nessuna importante misura è stata presa per cambiare le tecnologie causa di inquinamento (motori, riscaldamento, diserbanti). L’impatto nocivo che le sostanze inquinanti hanno sull’ambiente e sulla nostra salute è ormai noto. I danni che esse apportano alla nostra pelle, invece, sono ancora sottovalutati. Capire meglio cosa succede alla pelle esposta agli agenti inquinanti è un passo importante per prendere le dovute precauzioni con maggiore consapevolezza.
Danni causati alla pelle dagli agenti inquinanti

Ci siamo mai chiesti cosa succede quando lo smog entra in contatto con la nostra pelle?

Sovrapproduzione di radicali liberi: i radicali liberi sono molecole o atomi che vengono prodotti fisiologicamente dalle nostre cellule durante processi biochimici; sono molto reattivi e degenerativi. Gli inquinanti provocano una sovrapproduzione di radicali liberi. Il risultato che ne deriva è un’accelerazione dell’età biologica della pelle: scarsa elasticità, mancanza di tonicità, opacità e comparsa di rughe prima del tempo.
Patina occlusiva: lo smog si attacca alla cute, creando una patina occlusiva che riduce l’apporto di ossigeno e rende l’incarnato spento e opaco.
Alterazione della barriera protettiva: gli agenti inquinanti alterano e indeboliscono la struttura del film idrolipidico, diminuendo l’idratazione e la naturale protezione della pelle.

Per ridurre i danni causati dall’inquinamento atmosferico è raccomandabile adottare una routine cosmetica antinquinamento e altri piccoli accorgimenti.

Routine cosmetica antinquinamento

Detersione accurata: gli agenti inquinanti si attaccano alla pelle e occludono i pori: importante è mantenere la pelle pulita e farla respirare. Marzia Clinic propone il Gel Scrub alla Vitamina E che, grazie alle microsfere di jojoba e all’alto potere antiossidante, rimuove delicatamente le impurità e l’eccesso di sebo, senza stressare ulteriormente il film idrolipidico già danneggiato. La pelle risulterà evidentemente più sana, luminosa e pronta ad accogliere il trattamento successivo.

Protezione giorno: la protezione cosmetica giorno è di estrema importanza nella strategia antinquinamento. Marzia Clinic conosce bene i principi attivi di cui la pelle ha bisogno per difendersi dai radicali liberi: Bright Day Gel Cream con polifenoli dell’aloe, bioflavonoidi degli agrumi e sulforafani dei broccoli ad azione detossinante e antiossidante, aiuta la pelle a resistere in maniera naturale agli aggressori inquinanti e inoltre, grazie al filtro fisico, la protegge dai danni UV. Un vero scudo naturale che aiuta la pelle a mantenersi sana e integra, nonostante le avversità esterne.

Protezione notte: la notte è il periodo ottimale per agire in profondità: il Siero Vitaminactive di Marzia Clinic è una formulazione multiattiva, da applicare prima di andare a letto, che contribuisce all’autoriparazione del derma danneggiato durante la giornata.

Trattamento urto: un’ulteriore azione riparatrice è costituita dal Programma Vitaminactive di Marzia Clinic da effettuare in cabina: un vero e proprio rituale antinquinamento, perché in grado di migliorare la coesione epidermica e aiutare la pelle ad autoproteggersi dalle aggressioni esterne.

Dieta antinquinamento: inserire nella propria dieta antinquinamento alimenti antiossidanti è un aiuto ulteriore nella lotta ai radicali liberi. Le verdure più ricche di antiossidanti naturali sono le più verdi, colorate o piccanti. La buccia e la scorza di agrumi, inoltre, sono ricche di vitamina C e antiossidanti naturali, buone però solo se biologiche. Inoltre, è consigliato bere infusi di zenzero, the verde e limone in acqua calda durante la giornata per la loro azione depurativa.

Per maggiori informazioni sulla routine cosmetica antinquinamento rivolgiti al centro Marzia Clinic più vicino a te.

Devi effettuare il login per inviare commenti

certificazioni

    

 

Privacy Policy
Back to top